Skip to content

Scuola di cucina

Tante sono le guide e i manuali pensati per aiutarci a realizzare piatti unici e appetitosi, manicaretti da leccarsi i baffi e soddisfare anche gli appetiti più affamati. E condividere la propria passione e dedizione culinaria con amici e parenti durante qualche pranzo di famiglia e occasione speciale.  Quello che non tutti riescono a fare però è arrivare al cuore dei propri lettori, capirne le esigenze e i bisogni più nascosti e cogliere le insoddisfazioni che capitano a tutti quando ci si  mette la prima volta ai fornelli.

Forse è questa la ragione per cui il libro “Scuola di cucina” di Martha Stewart sembra avere una marcia in più rispetto alla concorrenza. La Stewart ha saputo analizzare ciò che accade in cucina  a seconda delle preferenze e delle necessità di ciascuno di noi, organizzando il materiale ricercato a seconda del nostro livello di partenza.  Leggendo le sue ricette e i suoi consigli possiamo notare il suo impegno e la sua dedizione nel cercare di trasmettere i rudimenti della cucina al proprio pubblico.

E ancor più possiamo apprezzare il suo sostegno e il suo appoggio, anche quando i piatti non escono come sperati. Il suo punto di forza infatti è riuscire a motivare i lettori e incoraggiarli affinché diano il meglio di sé. L’errore infatti è una tappa fondamentale per il processo di apprendimento e ci permette di elaborare una determinata pietanza con maggiore consapevolezza e responsabilità. A tal punto che poi è possibile rinnovare ricette già esistenti e aggiungere un tocco più intimo e personale.

Le raccomandazioni della Steward rappresentano un buon punto di partenza per incominciare ad avvicinarsi al mondo della cucina e alla varietà enogastronomica offerta dal territorio in cui si vive. Arricchendo di volta in volta le proprie conoscenze in fatto di aromi, gusti e sapori, da poter condividere con persone come voi appassionate di cucina.